TROVA LE OFFERTE MIGLIORI PER LA TUA PROSSIMA VACANZA A CAORLE


Arrivo
Partenza
Adulti
Bambini


Invia una richiesta a tutte le strutture della categoria scelta


Arrivo
Partenza
Categoria

lucciolata a caorle

News / Eventi Caorle



LUCCIOLATA A CAORLE

Il Gruppo Volontari Amici di Babbo Natale di Caorle organizza, come tutti gli anni, la "Lucciolata a Caorle" che, per l'edizione 2010 √® programmata nella giornata di sabato 27 febbraio ed √® dedicata, in modo particolare a Franco Gallini, fondatore della Via di Natale un progetto, quest'ultimo, che si propone di combattere il cancro. Il programma di sabato prevede una S. Messa in duomo alle ore 18.30 alla quale seguir√† la partenza del corteo da piazza Vesco vado, attraverso Rio Terr√† con uscita da Piazza Papa Giovanni XXIII e la prosecuzione verso via Strada Nuova per concludersi nell'ex Azienda Chiggiato. L'arrivo in quest'area ha un significato particolare in quanto l'Amministrazione comunale, con una propria delibera del 2009, ha deciso di dedicare il tratto di strada adiacente alla Chiggiato, a Franco Gallini. In particolare dalla rotatoria dove termina viale Panama e fino al raccordo con la strada provinciale Caorle - S. Stino di Livenza, attualmente chiamata via Fiume, diventer√† Via Franco Gallini. La nuova denominazione prevede una semplice cerimonia con lo scoprimento della targa della nuova via a cui seguir√† un brindisi nell'adiacente sede della Polizia Locale. La decisione di dedicare la via al dottor Franco Gallini √® stata decisa dall'Amministrazione comunale di Caorle, accogliendo una proposta del Gruppo Volontari Amici di Babbo Natale. Franco Gallini √® stato l'ideatore della "Via di Natale", una form idabile iniziativa solidale per la raccolta di fondi a favore dei reparti oncologici degli ospedali delle nostre regioni. La prima iniziativa della raccolta di denaro √® partita nel lontano 1977 ed √® poi proseguita con innumerevoli altre proposte e campagne tendenti a sensibilizzare l'opinione pubblica su un male che, fino a qualche anno fa, non si aveva neppure il coraggio di pronunciarne il nome. Non √® stata comunque una strada solo in discesa, quella intrapresa da Franco Gallini. Innumerevoli furono gli intoppi che dovette superare, sia amministrativi sia burocratici, per raggiungere quello che √® stato sicuramente il progetto pi√Ļ importante della "Via di Natale", la realizzazione, nel 1984 del Centro di Riferimento Oncologico di Aviano. La gente apprezzava questo impegno sociale e le iniziative organizzate a sostegno del progetto aumentavano continuamente, sostenute dal grande cuore della popolazione che, solidale, versava senza parsimonia il proprio sostegno economi co. Le decine di milioni di lire che entrarono negli anni seguenti al 1984 portarono, quattro anni dopo, nel 1988, alla realizzazione della "Casa Via di Natale 1", dedicata all'accoglienza dei famigliari degli ammalati che spesso non potevano permettersi di pagarsi una stanza d'albergo per rimanere vicini ai propri cari. Ma la strada tracciata da Franco Gallini √® proseguita negli anni con altri progetti importanti. Da prima con la costruzione della "Casa 2" formata da 34 mini appartamenti e poi con l'Hospice - via di Natale", sorto per accogliere i malati oncologici terminali e, non ultimo, il Progetto Sonia, che programma l'attivit√† domiciliare rivolta ai pazienti.


- NEWS

Cerca News a Caorle:


Ricerca per data:

Dal Al

Oppure per testo:

Testo