TROVA LE OFFERTE MIGLIORI PER LA TUA PROSSIMA VACANZA A CAORLE


Arrivo
Partenza
Adulti
Bambini


Invia una richiesta a tutte le strutture della categoria scelta


Arrivo
Partenza
Categoria

Capodanno a Caorle

Capodanno, che cosa fare? A Caorle c'è l'imbarazzo della scelta. Infatti la località marinara regala ampie possibilità per vivere un ultimo dell'anno e poi un Capodanno da favola, grazie alle proprie offerte enogastronomiche e soprattutto per le grandi feste organizzate dall'amministrazione comunale, in stretta sinergia e collaborazione con i commercianti della zona.
Tutto ebbe un inizio favoloso, e riguardava un'alba. Si pensò tra il 1999 e il 2000 di regalare a Caorle e ai propri turisti un'emozione particolare. Per salutare, infatti, il nuovo secolo e il nuovo millennio gli organizzatori comunali decisero di dedicare la Festa dell'Alba, con i fuochi d'artificio alle 6 della mattina. D'altronde quella era un'alba attesa da sempre, da milioni e milioni di persone in tutto il mondo. In quella Festa dell'Alba qualcosa era davvero successo, perchè dava il là alla possibilità di festeggiare sempre il Capodanno.
E così anche il prossimo capodanno si trascorrerà in centro storico. In Rio terrà delle Botteghe è tradizione mantenere le Casette di Natale aperte fino a notte inoltrata, per distribuire vino bianco, vino rosso, e soprattutto thè e cioccolate calde. Poi ci si sposta in piazza Vescovado dove si allestisce il palco per intonare la musica. Qui, complessi musicali provenienti dall'Italia o dall'estero riscalderanno i cuori e le gambe di coloro che vogliono ballare. A mezzanotte è il momento del brindisi, che viene scandito dai rintocchi del microfono e dalle voci dei partecipanti. In questo coacervo di colori e di suoni anche i bambini possono festeggiare l'arrivo della mezzanotte, con l'anno nuovo, giocando nella vicina pista di pattinaggio.
La fase di Capodanno però non si esaurisce con lo scoccare delle ore 24. Chiudono le Casette di Natale in centro, ma la festa in piazza Vescovado continua per resistere fino all'alba tra musica e banchetti. Nel contempo, attorno alle 3 del mattino, riaprono i locali del centro stoico dopo una pausa di 4 ore al massimo. Dalle 5 della mattina del 1 gennaio si servono le colazioni con le paste appena sfornate. Cornetti e cappuccino la fanno da padrone e i profumi sono inconfondibili. All'arrivo dell'alba lo sguardo è rivolto verso il mare, perchè il sole si alza da lì, dal mare Adriatico. I punti migliori per assistere alla nuova alba sono la scogliera di fronte via Roma e il santuario della Madonna dell'Angelo. Un'alba così, tra le bellezze naturali, tra i colori del mare e del cielo è assolutamente irripetibile.
Almeno una volta nella vita si deve assistere all'alba del nuovo anno a Caorle, per scattare foto indimenticabili e interagire anche sul web, con facebook o istagram. Non è tutto. Mentre molte persone vanno a dormire, tra le 10 e le 11 ci si ritrova sulla spiaggia, nella zona di Ponente, all'altezza dello stabilimento la Conchiglia. E infatti i più temerari, dall'Italia e dall'estero, si ritrovano lì, in quanto si effettua il primo bagno in mare della stagione. Alla fine tutti felici e contenti, mentre di pomeriggio aprono, come tradizione, le Casette, la pista di pattinaggio e le altre attrazioni che rendono il centro storico di Caorle bellissimo e attrattivo anche nella giornata di Capodanno.