TROVA LE OFFERTE MIGLIORI PER LA TUA PROSSIMA VACANZA A CAORLE


Arrivo
Partenza
Adulti
Bambini


Invia una richiesta a tutte le strutture della categoria scelta


Arrivo
Partenza
Categoria

News / Eventi Caorle



30/06/2009 - Anguria, la novita' del super-barbecue

La vittoria a una coppia di chietini trapiantati a Milano che hanno grigliato le carni con anguria, burro-cacao, parmigiano, aceto balsamico e sale alla vaniglia. Il nome "Griglie roventi" è un po' da film western. Ma niente spaghetti, qui: solo carne. Forse il nome giusto per il campionato mondiale di barbecue, che ieri ha fatto tappa al parco Forlanini, sarebbe stato "lauto grill": 36 coppie, ognuna delle quali veniva fornita di una griglia a gas (niente braci), di bisteccazza con osso (la classica costata fiorentina), vino e noci, tutti prodotti di provenienza veneta, e di forchettone, grembiule e cappello da chef. Per il resto, ampio spazio alla fantasia, dato che da casa ci si poteva portare qualsiasi altro ingrediente. Così hanno fatto i vincitori, Bernardino Pachioli, 23 anni, e Angelo D'Ugo, 30, chietini trapiantati a Milano dove sono il primo aiuto sommelier in un ristorante vegetariano (!) e il secondo commercialista: come guarnizione hanno addirittura sfoderato ? e grigliato ? un'anguria. Un piatto al limite del patafisico già dal nome "Costata e cocomero possono convivere?": «Abbiamo cotto la bistecca su un letto di sale grosso - dicono dopo essersi aggiudicati un weekend in Veneto, 10 chili di carne e 50 bottiglie di vino - e questo ha dato alla carne un colore rosato tenue. Alla fine spiccava molto di più il rosso dell'anguria: abbiamo preso una fetta della polpa e l'abbiamo cotta con burro di cacao disidrato, aggiungendo Parmigiano stagionato, sale alla vaniglia e aceto balsamico. Abbinamento consigliato, un Bardolino, visto che la finale sarà in Veneto». In Veneto, a Caorle per la finale mondiale, andranno il 23: loro e le coppie classificatesi seconda (che ha avvolto la costata con uno strato di noci tritate) e terza (che ha scelto la classica cottura al sangue. Delle coppie, 21 su 36 erano di Milano, anche se non sono mancati concorrenti di Perù, Filippine, Albania e Ucraina. Tra i giurati, che hanno valutato cottura, gusto, look dei concorrenti e del piatto, anche un campione olimpico. Non di griglia, ma di sbarra: Igor Cassina, grande appassionato di barbecue nel giardino di casa. «Ho preso degli spunti molto interessanti e fantasiosi», ammette, mentre tutto intorno il pubblico, qualche centinaio di persone, si butta in ricchi assaggi al lauto grill.


- NEWS

Cerca News a Caorle:


Ricerca per data:

Dal Al

Oppure per testo:

Testo